Come ritrovare la fiducia in se stessi dopo la fine di una relazione.

Alla fine è successo…sei tornat@ single! Perché il simbolo della “chiocciola” direte voi? Perché in epoca “informatica” questo simbolo indica sia il maschile che il femminile e si sa che la “singletudine” riguarda tutti noi, indistintamente. Ho avuto modo di leggere, recentemente, questo libro che definirei estremamente ‘pratico’. L’autrice Elinor Stark ha utilizzato la “chiocciola” al posto delle vocali (tornata/o) poiché voleva che il suo libro potesse dare spunti utili sia all’universo femminile quanto a quello maschile. E a mio avviso c’è riuscita benissimo. “Sono tornat@ single!” è un testo semplice ma completo sia dal punto di vista dell’analisi psico-emotiva della condizione di single, sia dei metodi per valorizzare questo stato emozionale e farne un alleato anziché un mostro da combattere.

Nella sinossi, Elinor ci anticipa il contenuto del libro:

“Ah l’Amore! L’Amore è qualcosa di veramente misterioso. Ci fa gioire, cantare, sognare; ci porta al settimo cielo e poi, qualche volta, ci fa precipitare a terra di botto, senza pietà. Certo, non è sempre così. Fortunatamente ci sono casi che dimostrano quanto, questo sentimento sia potente, quanto possa essere vero, avvolgente, unico.
In questo libro non ci occuperemo dell’Amore in generale. Parleremo invece di come riscoprire l’Amore per noi stessi dopo la fine di una relazione importante. Quando un rapporto finisce, qualunque sia il motivo che ha causato la rottura, c’è sempre un partner che ne resta più ferito. 
Un ‘lui’ o una ‘lei’ che sono stati travolti da questo abbandono, anche se attuato di comune accordo. Questo libro è dedicato ai ‘single’ che sono stati lasciati e che hanno dovuto accettare la fine della relazione perché il loro partner ha deciso così.
Non cercheremo di fare delle noiosissime e lunghissime analisi sul perché la relazione sia naufragata (ci vorrebbe un intero trattato!). Per quello ci sono tanti altri ottimi libri sull’argomento e, se ve ne fosse la necessità, anche tanti bravi terapeuti.
Quello che faremo, invece, è di cercare un modo semplice, pratico, concreto, per risalire la china dopo la delusione patita. Nelle pagine che seguono ci prenderemo cura della nostra interiorità. Vedremo come ritrovare la gioia e la voglia di vivere dopo il fallimento del rapporto. Impareremo come recuperare fiducia in noi stessi e tornare a fare progetti.”

Ecco che cosa mi ha piacevolmente colpito di questa libro: il taglio nettamente pratico, che va diritto al punto della questione. Ho trovato questa lettura molto interessante e per questo la voglio condividere con voi, con la convinzione che vi sarà di certo utile, anche se non siete single. Il libro, infatti, contiene dei suggerimenti che sono alla base di una buona relazione di coppia quindi, leggerlo, aiuterà senza dubbio anche chi sta già vivendo una relazione stabile. L’autrice ci spiega che, per vivere bene in due, è necessario coltivare il proprio benessere individuale. Solo sviluppando amore per noi stessi saremo in grado di amare un altro essere umano.

Ecco il libro:

Prima di concludere, care lettrici e lettori, vi lascio anche un altro suggerimento di lettura. Stavolta si tratta di un mio libro, dedicato alla coppia e alle dinamiche che la contraddistinguono. Credo che queste due letture possano in qualche modo darvi spunti interessanti per la riflessione.

Ecco il mio libro:

Bene, cari lettori. Ho deciso di scrivere questo articolo proprio nel giorno di San Valentino perché volevo in qualche modo darvi una rilettura di questo giorno in chiave costruttiva, lasciando se possibile da parte l’aspetto puramente sentimental-commerciale che purtroppo contraddistingue oggigiorno certi festeggiamenti di tipo ‘social’. Spero che possiate trarre vantaggio da entrambe le letture.

Come sempre…Buona Vita!

Vitiana Paola Montana

 
error: Content is protected !!